Princìpi

Parole dette a caso per sembrare, ipocrisia, incoerenza.

“Ma che cazzo stai a di?”

È raro trovare qualcuno che crede davvero in quel che dice poiché solitamente chi parla non agisce.
Il me di circa un anno fa si rispecchia pienamente in queste poche parole, sì, anch’io fui un ipocrita di merda in alcuni miei trascorsi.

Tutt’ ora potrei risultare incoerente in alcuni casi, poiché io potrei anche essere totalmente certo di un’ ipotetica tesi ma se trovassi anche un piccolissimo particolare favorevole all’ antitesi non potrei far altro che rimettere in discussione le mie argomentazioni.
Supponiamo che io abbia sempre avuto la certezza che il mio cappello fosse nero, se nessuno mai mi facesse notare fosse di un grigio scurissimo ed io non lo guardassi mai con attenzione io sarei ancora convinto di avere un cappello nero.

Ma quale importanza hanno realmente i princìpi?

Io voglio definirli una delle poche cose rilevanti in quella merda chiamata abitualità, ma a volte, può capitare di ritrovarsi in così rare situazioni dove non accantonare tutte queste cazzo di parole sarebbe stupido e chiunque ti vorrà dare dell’ incoerente non vorrebbe altro che essere al tuo posto.

In conclusione aver dei princìpi è fondamentale, ma lo è ancor più trovargli un posto.

 

Luca

Non dir nulla