Lobotomizzato in un bilocale

La nebbia intorno al fumo, adoro quando la nebbia copre le parole, le case.

Non ho mai voluto perdere tempo, adesso cerco d’ingannarlo senza riuscirci.

La musica non mi basta, non posso leggere perché mi perderei tra la righe e non capirei un cazzo, sono dannato, cazzo.

Lobotomizzatemi o lobotomizzatevi, non m’interessa, davvero.

 

Le illusioni vi permettono di vivere senza troppi problemi, le illusioni mi divertono, alterate la vostra percezione della realtà mentre la mia si sgretola.

Amo la realtà ed è per questo che non voglio avvicinarmici troppo, mi renderebbe inanimato, ho bisogno di tenerla lontana, a volte.

Il giorno che preferirò una persona alle sigarette, uccidimi.

 

Un bilocale vicino la spiaggia pieno d’accendini ed io sotto la pioggia, da solo, non dovrei essere qui, la cartina bucata da una goccia d’acqua, se solo non odiassi gli ombrelli o se magari non amassi la pioggia, forse, m’annoierei.

 

Luca

Non dir nulla